Tortelli zebrati con nero di seppia, ripieni di gamberi e salmone affumicato

clicca sulle immagini per ingrandirle
Che vi posso a dire a mia discolpa? Che sono una che c’ha le fregole, lo sapete. Una con una discreta dose di fantasia, lo sapete pure. Curiosa? Si, tanto. Pazza? Naturalmente si.
Due sabati fa ero in libreria ad aspettare che Matteo finisse di scegliere cosa comprare.
Mentre stavo lì, con già due libri in mano da comprare, mi sono messa a guardare il reparto cucina. Ho aperto qualche libro sulla pasta fresca, sfogliato per guardare qualche immagine, non cercavo nulla in particolare. Ora io il libro non me lo ricordo, quindi non posso dirvi la fonte, ma mentre sfogliavo mi sono imbattuta in questi tortelli zebrati.
Ora voi immaginatevi: è stato un tutt’uno vederli e decidere di farli. Non mi sono preoccupata di vederne il ripieno, non ho visto dosi, ho solo visto come faceva l’autore a fare la sfoglia, non  altro. Il giorno dopo li ho fatti. Ho pensato che siccome nella sfoglia c’era il nero di seppia, sarebbe stato bello fare un tortello alternativo, ripieno di pesce. Ho fatto solo una prova, quindi solo una porzione. Ero a casa dei miei, abbiamo assaggiato tutti dallo stesso piatto. DIVINI!
L’ultimo tortello se lo sono litigato 😀
Un piatto bello e buono. Non c’è molto altro da dire 🙂

Ingredienti:

Per l’impasto

Farina
Uova
Nero di seppia

Per il ripieno

1 cipollotto fresco
Gamberi puliti
Salmone affumicato
Olio

Procedimento:

In una padella soffriggete appena un cipollotto tagliato molto sottile.
Tagliate i gamberi a pezzetti grossolani, e lo stesso fate con il salmone.
Aggiungeteli al cipollotto e fate saltare 3 minuti.
Non aggiungete sale, il salmone darà sapidità al composto.
Preparate due impasti lisci ed omogenei: uno con uovo e farina, l’altro con nero di seppia e farina.
Stendete le due sfoglie lasciandole spesse.
L’impasto al nero di seppia, tagliatelo a fettuccine.
Ponete le fettuccine per il senso della lunghezza sulla sfoglia “gialla”, formando le righe (aiutatevi con la foto).

Sempre per il senso della lunghezza, passate il mattarello sulla sfoglia, imprimendo le fettuccine nere nella sfoglia gialla.
A questo punto ripassate la sfoglia nella macchina sfogliatrice.
Mettetevi accanto una tazza con dell’acqua pulita.
Dalla sfoglia ricavate dei quadrotti, riempiteli al centro con il composto di pesce e chiudete.
Se la sfoglia tende ad aprirsi, bagnatevi la punta delle dita con l’acqua nella tazza e bagnate i bordi dei quadrotti prima di chiuderli.
Lasciatevi un pò del composto di pesce per guarnire il piatto.
lessate i tortelli in acqua salata, conditeli con il pesce e quando impiattate aggiungete un filo di buon olio a crudo.


60 Responses to Tortelli zebrati con nero di seppia, ripieni di gamberi e salmone affumicato

  1. Lo Ziopiero says:

    Carinissimi questi tortelli zebrati!

    Mi piace questa cosa! :)))

  2. FrammentAria says:

    no vabbè…..io non so più che dirti…. giuro. sono senza parole….
    tu tu…tu…. niente! non mi viene niente!!
    S P E T T A C O L O DELLA N A T U R A tu sei! punto esclamativo.

  3. Casale Versa says:

    ma che belli! e chissà che bontà per rubarseli l'un l'altro! bravissima Micki ci piaci così matterella! ;D Valeria

  4. O_O stupendi!! me li segno!!!! ciaoo

  5. Elle says:

    Che forti, carinissimi 🙂

  6. Roberta says:

    No vabbè, sei avanti Michi! 🙂
    Bacio!!!

  7. Rosalba says:

    Ma che figata! Sono bellissimi!
    E più salutari della 'proposta indecente' che ci ha fatto oggi lo Zio! 😉
    Vorrei provarli anch'io, Michela.
    Niente uovo nella pasta scura?

    Ti abbraccio con tantissimo affetto, fiorellino!
    *__*

  8. Ahhhhhh mi hai acceso una lampadina e oggi "partorirò" qualcosa di simile!!! Grazie tesoro, sono semplicemente spettacolari!
    Buona giornata

  9. Lara Rainbow says:

    Wow!! Bellissimi Michi!!

  10. m4ry says:

    Avevo già visto qualcosa di simile, e ne ero rimasta incantata…comunque, se tu mi avessi invitata, l'ultimo tortello non se lo sarebbe litigato nessuno..mi sarebbe toccato di diritto 😛
    Sono splendidi ! Bacini tesoro bello :***

  11. Mi piacciono da morire!!! La prossima volta dovrei farne di più… molti di più!!! E comunque mi rincuora pensare che non sono la sola a sfogliare i libri e appuntarmi le ricette a mente!

  12. Eleonora D says:

    sei un vulcano!!!!!

    ammetto che mi fa un po' impressione quel nero con il giallo…sembrano api!!!! 🙂
    ma che ideona!!!che piatto colorato.e sicuramente molto gustoso.
    ora…mi hai aperto una porta alle sperimentazioni…zebre in verde…in rosso…in giallo…e condimenti di carne, verdure, formaggi…
    sapori e colori!!!!

    mi piace!!!!!!!
    amo i colori.e la "sostanza", la materia del colore.la prima volta che ho visto una mostra di Van Gogh…il primo istinto era stato…appoggiare le mani…TOCCARE i colori (istinto frenato visto che non si può!).
    e ora questo tuo spunto può essere la partenza per giocare con i piatti. e…MANGIARE I COLORI!!!!

    (ehm, perdonami, ho avuto un delirio di entusiasmo) :-)))

    • Bella Ele…
      Il bello della pasta è che alla fine puoi sperimentare di tutto, in mille modi diversi!!
      Ho già in mente altri progetti, mi manca il tempo per fare tutto…ma piano piano…
      Sperando che arrivi un periodo più tranquillo perché in questo ultimi mesi ho fatto la trottola.

      Ti abbraccio stretta stretta e grazie per la tua presenza :*

      ADORO IL TUO ENTUSIASMO!!

  13. ciao michy..
    questa te la copio spero che non ti dispiaccia …
    lia

  14. Berry says:

    …ciao.
    CIAOOO BELLINIIII! Come si dice a Firenze…ciao!!!! Sei una matta tu, ma una di quelle belle matte che fanno le cose che gli passano per la testa, tutte! E poi come le fai bene, zebrate anche meglio (ho un debole per le zebrate 😉 )
    Un bacio tesoro mio, sei veramente una donnina da sposare!

  15. Matteo says:

    Wow, ma sono favolosi!! O__O
    Vedi che le perenni attese mentre sono in libreria a qualcosa servono!!! 😀 :*

  16. io non ci posso credere che il principe azzurro ancora non ti ha trovato? AO', MA LO SANNO STI' PRINCIPI AZZURRI CHE ESISTE IL GPS AL GIORNO D'OGGI? Damose da fa, ragazzi, forza che ve la rubeno stà gioia!!! (ho scritto bene in romano? mi immagino di no, io ci ho provato) ma come, una che scrive come te, una che fa dei TORTELLI così, una che mi apre il cuore tutte le volte che vengo a leggere…. non ci posso credere che i maschi italiani siano tutti rincoglioniti così!!!! se fossi più giovane ti sposerei io! belli, bella te, bello tutto tutto… anche il post su Matteo!
    susina…..
    Sandra

  17. Luca Monica says:

    WOW ma quanto sono belli e chissà che bontà!!!!
    Ci credo ce ve li siete contesi….

    Ma dai che quando meno te lo aspetti…..

    Un abbraccio cara
    monica

  18. Ok, questi tortelli sono UNA FIGATA PAZZESCA!!!
    Sei un portento!!!!

    Devo trovare più spesso il tempo per passare da te, mi sono persa delle cose fenomenali… ma recupero, ti assicuro che recupero!!!!!

    Bacino :*

  19. Patty Patty says:

    Michè….. e ho detto tutto!!!!!
    Ma sto cacio sui maccheroni, fa progressi o ci siamo fermati ai pici?
    Un bascio!!!!!!!

  20. Edith Pilaff says:

    Strepitosi,mi piacciono troppo! "Sto principe azzurro s'e' dimenticato di passare a casa mia"…!!!!
    Io,da brava sarda,un po' di baffetti li ho,che dici,se mi compro il doppio petto ,lo faccio io il principe?
    Un bacio di lusso.

  21. Silvia says:

    Oh Miche' 'sto piatto mette soggezione tanto è regale 😀

  22. Maria Teresa says:

    Fiuuuuuuuuu!
    Eccomi finalmente!!!!!!!!
    Michela bella, che dirti?????????????
    "ho solo visto come faceva l’autore a fare la sfoglia"…
    E se leggevi tutta la ricetta cosa altro combinavi???????????????
    I miei occhi sono talmente sgranati,che hanno fatto automaticamente aprire anche la bocca (con la speranza che un tortello ci si fiondasse dentro!!)

    Inchini e applausi!!!!

  23. valentine says:

    1. questi tortelli sono bellissimi!
    2. secondo me erano buonissimi
    3. sei troppo brava: una ne pensi e cento ne fai: complimenti Miche'!

  24. Rika says:

    Senza parole Michela…sono bellissimi!!!
    Complimenti!!! Sei troppo brava!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  25. Alessandro says:

    O_o me li ero persi questiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  26. FrammentAria says:

    Ciao tesoro, tu lo sai vero che mi ero innamorata perdutamente di questi tortelli?
    aspettavo solo il momento giiusto… ebbene è arrivato 🙂
    posso dire una volta che son proprio contenta? che sono orgogliosa di me? :))) lo dico, perché sti tortelli che ti sei inventata sono spettacolari! perché i piatti me li mangio prima con gli occhi, e poi tutto il resto. E questi sono meravigliosi già solo a guardarli. e poi quando li mangi….uan goduria!
    ma basta parlare! guarda qui 🙂
    e poi… e poi…. era tardi, i ragazzi avevano fame e io ero ancora li a intortellare:)
    guarda cosa ho pensato… QUI!!! Eh? che te ne pare? dai dai dai dimmi!
    :))))
    ti abbraccio tesoro!!!!

    • Bella mia, ma tu sei uno splendore! Orgogliosa di te è dire poco!! :)) L'interno quindi l'hai fatto uguale?
      Oddio quanto sono contenta :))
      Anche la variante raviolo è da considerare, visto che porta via meno tempo. Sei splendida!
      Poi fammi sapere (via mail) se ti fa piacere che ti pubblico :* :* :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *